Aquaman: percorso nella storia fumettistica dell’eroe cinematografico del momento

Comments (0) Cinema, TRIBE Social Magazine

Aquaman
Pinterest

Dopo il successo sul grande schermo, il re di Atlantide Aquaman interpretato dall’apprezzatissimo Jason Momoa si sta imponendo nell’immaginario e nel merchandise della DC Comics.

Il suo personaggio fumettistico, oltre a essere esteticamente diverso da quello del cinema, è poco conosciuto dal grande pubblico, e per questo abbiamo scelto di proporvi un piccolo excursus nella storia cartacea dell’eroe atlantideo.

Aquaman, metà umano e metà atlantideo

Aquaman esordisce nel 1941 tra le pagine della DC Comics col nome di Arthur Curry, nato dall’unione del guardiano di un faro, Thomas Curry, con l’atlantidea Atlanna.

Alla morte della madre, Arthur viene a conoscenza dei suoi poteri, sceglie di chiamarsi Aquaman e di unirsi alla Justice League of America, nata col compito di proteggere gli esseri umani.

Aquaman Justice League DC

Per Aquaman, una nuova ripartenza

La celebre uscita targata DC Comics, intitolata Cristi sulle Terre Infinite, determinò un netto reset sulle storie di diversi eroi. Aquaman non fu escluso da questa ripartenza, e così il suo personaggio fu riscritto totalmente da Peter David. Secondo questa nuova versione, Aquaman nasce dall’unione di Atlanna e di un mago di nome Atlan. Adottato, poi, dal guardiano del faro Tom Curry, acquisterà il suo nome originario Arthur Curry, conferitogli appunto dal suo padre adottivo.

A differenza del precedente Aquaman, questa versione del personaggio mostra una maggiore difficoltà ad integrarsi con una civiltà che percepisce come aliena e avversaria del mondo marino al quale l’eroe sente di appartenere.

aquaman dc comics

Un altro Aquaman, più umano

Nel 2006 fa la sua comparsa sul numero 40 del fumetto DC Aquaman: Sword of Atlantis, un secondo Aquaman, creato da Kurt Busiek e Jackson Guice. Questo personaggio si chiama Arthur Joseph Curry ed è lo sfortunato figlio di Philip Curry, nato con una grave malformazione ai polmoni. Proprio a causa di questo difetto congenito, il padre decide di sperimentare su Arthur un particolare siero che gli consentirà di respirare sott’acqua.

Dopo essere entrato in contatto con numerosi personaggi iconici dei fumetti DC, il “secondo” Aquaman scopre la verità sulle sue origini: i suoi poteri sono, infatti, frutto di un campione di acqua magica derivata da Orin, l’originale Acquaman, che la donò poi a Philip Curry.

Con Tribe, viaggia nel mondo DC in versione tecnologica!

Se Aquaman è stato il lasciapassare per traghettare il vostro interesse nel mondo dei supereroi DC, non potete perderli in versione tecnologica scoprendo gli accessori di Tribe!

Si tratta di cavi, cuffie, carica batterie e utilissime chiavette USB, tutti fedelmente riprodotti in versione 3D ispirandosi ai supereroi più celebri del mondo DC Comics!

Comments

comments

Comments are closed.