Quale tecnologia aspettarsi durante le vacanze in hotel?

Comments (0) Tecnologia, Tendenze, TRIBE Social Magazine

hotel-hi-tech-futuro
Pinterest

In questo periodo dell’anno le vacanze diventano una piacevole realtà per moltissime persone. Il flusso negli hotel aumenta moltissimo e per gestire questi volumi  c’è una serie di innovazioni tecnologiche che, applicate alla “vita da hotel”, possono agevolare di molto la permanenza dei clienti nelle strutture che li ospitano. Artur Chapin, vicepresidente di Expedia, ha individuato alcuni trend tecnologici che sicuramente caratterizzeranno l’esperienza in hotel nei prossimi anni.

I chatbot e gli assistenti vocali saranno i nuovi receptionist digitali

Se in qualche modo stanno già facilitando le comunicazioni dei viaggiatori sotto le forme più disparate (chat, social channel, assistenti vocali e molto altro ancora), i chatbot si stanno iniziando a diffondere anche all’interno degli hotel. Secondo Chapin, infatti, “l’utilizzo di nuovi strumenti e tecnologie in questo settore consentirà agli albergatori di comunicare con i viaggiatori in maniera più efficace, aumentando così anche il livello di personalizzazione“. Nello specifico, si tratta di software che si integrano con piattaforme di chat e messaging (come ad esempio Facebook Messenger, Telegram, Skype o addirittura i servizi di sms) e che riescono a fornire risposte automatiche e quasi totalmente personalizzate. I vantaggi riguarderanno sia i clienti che gli albergatori: questi ultimi, infatti, avranno a disposizione più informazioni sui clienti, mentre i primi potranno spendere meno tempo a cercare notizie e saranno in grado di effettuare le prenotazioni in maniera più veloce.

Per quanto riguarda gli assistenti vocali, il discorso non cambia. Ovum, società di ricerca specializzata in marketing digitale, in una sua ricerca indica che entro il 2021 ci saranno 7,5 miliardi di assistenti vocali digitali in tutto il mondo, e possiamo immaginare che questi si diffonderanno a macchia d’olio anche all’interno degli hotel. Come osserva Chapin, infatti, “oggi questo tipo di tecnologie non solo ci fornisce informazioni sul meteo, dati del traffico e altri contenuti, ma ci consente anche di prenotare un hotel o di controllare lo stato del volo”.

tecnologia-da-hotel

Un’app per tutto: pacchetti viaggio e comunicazione alberghiera

Gli hotel cercano sempre più di dotarsi di applicazioni in grado di raccogliere e gestire tutti i servizi che riguardano la permanenza nella struttura. Come osserva Chapin, per i turisti un viaggio non può essere definito tale se non tornano a casa con un’esperienza da raccontare. Ecco perché “per gli albergatori, ciò rappresenta un’opportunità unica per rivolgersi a quei viaggiatori che – oltre a voler visitare una nuova destinazione – sono interessati a concerti, eventi sportivi e spettacoli”. Una app che mette a disposizione una guida della città o le informazioni su cosa fare e vedere è una grande comodità per i clienti dell’hotel, che ricevono così un servizio unico e completo.

Bisogna ricordare anche altri due aspetti particolarmente cari ai turisti che soggiornano negli hotel: il primo è la necessità di prenotare pacchetti completi che includono ad esempio volo + hotel oppure noleggio auto + hotel. Il secondo è la possibilità di essere informati in tempo reale sulle notizie riguardanti il meteo, modifiche ai regolamenti in materia di visti, politiche di viaggio e sicurezza, fornendo così un’assistenza completa anche in caso di modifiche di prenotazione.

holiday-app-smartphone

Portate in vacanza con voi la tecnologia di Tribe

Oltre alla tecnologia che troverete negli hotel, potrete partire da casa già attrezzati con i giusti accessori per il viaggio e il tempo libero: con il catalogo di Tribe, ad esempio, avrete davvero l’imbarazzo della scelta!

Visitate il sito per acquistare i prodotti Tribe

Comments

comments

Comments are closed.